Accesso ai servizi

COME FARE PER

TA.R.S.U. - Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani

Come Fare:
La tassa smaltimento rifiuti solidi urbani è dovuta:
- per l’occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali io accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree a verde;
- da coloro che occupano le suddette superfici, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.
I soggetti che occupano i locali o la aree presentano, entro il 20 gennaio successivo all’inizio dell’occupazione o detenzione, alla variazione della destinazione d’uso o della misura della superficie dei locali o delle aree scoperte operative, apposita denuncia.
La cessazione, nel corso dell'anno, dell'occupazione o detenzione dei locali ed aree, dà diritto all’abbuono del tributo a decorrere dal bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cessazione.
L’obbligo di presentazione riguarda anche i contribuenti per i quali possono trovare applicazione le norme di esenzione o esclusione dalla tassa.
La dichiarazione e’ sottoscritta e presentata da uno dei coobbligati o dal rappresentate legale o negoziale.

PRESENTAZIONE DELLA DENUNCIA
Entro il 20° giorno successivo alla data di inizio dell'occupazione o detenzione di un immobile, il contribuente deve presentare una denuncia, usando un apposito modulo in distribuzione presso l' URP, Ufficio Tributi o scaricabile nella sezione sottostante.

VARIAZIONI TARSU
Il contribuente dovrà denunciare ogni variazione di superficie o di utilizzo con un apposito modulo allegato a lato e da consegnare presso l'Ufficio Tributi, usando le stesse modalità ed entro gli stessi termini della denuncia originale.

CESSAZIONE TARSU
La cessazione non avviene automaticamente con il cambio di domicilio o di residenza, ma presentando apposito modulo da consegnare all'Ufficio Tributi
La cessazione dell'occupazione o dell'utilizzo di locali ed aree decorre dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cessazione.
In caso di mancata presentazione della denuncia nel corso dell'anno di cessazione, il tributo non è dovuto per le annualità successive se l'utente, che ha prodotto denuncia di cessazione in ritardo, dimostri di non aver continuato l'occupazione o la detenzione dei locali o se la tassa sia stata pagata dall'utente subentrante.

Informazioni specifiche:
QUESTIONARIO TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI (T.A.R.S.U.)
La Legge Finanziaria 2007 (Legge 27/12/2006, n. 296) all’articolo 1, comma 106, ha imposto a tutti i soggetti che gestiscono il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani di comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati catastali relativi agli immobili per i quali il servizio è istituito.
Al fine di ottemperare a tale obbligo sarà inviato a tutti i contribuenti un questionario da compilare con i relativi dati catastali e restituire presso questo settore.

Dove Rivolgersi:
Ufficio ragioneria e tributi (vedi dettaglio e orario di apertura)

Documenti allegati:
File pdfTARIFFE TARSU ANNO 2011 (132,59 KB)

File pdfDENUNCIA TARSU ABITAZIONE (32,5 KB)

File pdfCANCELLAZIONE TARSU (41,64 KB)

File pdfDENUNCIA TARSU UTENZE NON DOMESTICHE (34,42 KB)

File pdfVOLTURA INTESTAZIONE TARSU (30,5 KB)