Accesso ai servizi

Sentieri di Langa

Addentrasrsi tra le strade di Castelletto Uzzone è intraprendere un viaggio tra i colori: il verde intenso dei boschi che d’autunno esplodono d’infinite sfumature, l’azzurro cristallino dei torrenti, le candide venature di case, cappelle e chiese costruite con la pietra di Langa, il bronzeo riverbero delle nocciole.

SENTIERO VEROSOLA
A piedi, in mountain bike, a cavallo, con racchette da neve 9 km.
E’ questa l’antica strada che collega frazione Scaletta a frazione Sanvarezzo, gia’ nel comune di Dego. Seguendo i segnali gialli che ne indicano il percorso, il sentiero parte dalla frazione Scaletta su strada asfaltata, per poi inoltrarsi nei boschi lungo il Rio Verosola, oltrepassa Pian della Ceresa e raggiouge Sanvarezzo.

SENTIERO BRIC DU RIZ
A piedi, in muontain bike, a cavallo, con racchette da neve 10 km.
Seguendo il torrente Uzzone, l’itinerario raggiunge prima la frazione Scaletta, poi prosegue verso Serra (dove la leggenda narra anche il passaggio di Napoleone). L’acciottolata che da qui si diparte conduce prima a borgata Soprano e poi verso un solitario ciabot. La strada torna asfaltata fino al successivo bivio: svoltando a sinistra si raggiunge il crinale nei pressi di Bric Cian Pasquela. Una lunga sterrata, prima in piano poi in discesa, porta alle frazioni Ronzimero e Staglia: di qui una stradina sulla sinistra conduce alla provinciale nei pressi della frazione Poggiolo.

SENTIERO BRIC DELLE FORCHE
A piedi, in mountain bike, a cavallo, con racchette da neve 5 km.
Da frazione Poggiolo si sale verso il Bric delle Forche, passando per le borgate Costa e Galli, fino ad incontrare il sentiero segnalato, si puo’ proseguire sia verso Levice sia, nella direzione opposta, verso Prunetto.

SENTIERO BRIC DEI FAGGI
A piedi, in mountain bike, a cavallo, con racchette da neve 14 km.
Si parte da frazione Poggiolo lungo una strada asfaltata che segue per un buon tratto il fondovalle, poi piega a sinistra in corrispondenza di un bivio. Si passa nei pressi di Villa Appiano, dove Vittorio Emanuele II soggiorno’ durante una battuta di caccia. Costeggiando campi coltivati a erbe officinali, si raggiunge la chiesetta di San Luigi, in splendida posizione, circondata da alberi secolari. Qui vicino passa l’antica strada per Prunetto. Si prosegue in salita, si oltrepassa la frazione San Ilario fino a raggiungere le “Quattro Vie”: la sterrata sulla strada conduce a Case del Piano, dove si incontra il sentiero della Valle Bormida. Superato il piccolo rifugio, recentemente ristrutturato, si raggiunge la vetta e, proseguendo sul crinale, si prende a sinistra lungo la stradina che conduce al Bric dei Faggi, attraversando il bosco secolare fino al bivio. Qui i due sentieri si dividono:uno verso il paese, passando per le frazioni Periela e Vignazze, mentre l’altro prosegue verso Pian del Torto e, attraverso un piccolo sentiero, raggiunge frazione Scaletta e poi, tramite una stradina che costeggia il torrente Uzzone, torna al capoluogo.